276B Sentiero del Faggio

Lunghezza 3,40 km con un dislivello di circa 300 metri in salita e 200 in discesa

Sentiero in parte ad anello. Prima dell’anello si scende al fosso dei Cerreti in località Pian Dingola e finito l’anello (in senso orario) si sale attraversando di nuovo il Fosso dei Cerreti fino a Cà Tecchie. Attraversa il cuore della Riserva con la presenza di faggi secolari e quello che può essere identificato come un bosco maturo nel quale l’intervento dell’uomo è assente da anni. Tutto ciò ha permesso la presenza di un habitat nel quale sono presenti specie animali e vegetali di particolare interesse. Non è difficile incontrare grossi faggi caduti da anni ed in fase di decomposizione con la presenza di funghi ed animali saprofiti che accelerano il processo. Oltre alla presenza di ungulati (cinghiali, caprioli, daini e probabilmente anche cervi) non è difficile individuare i segni della presenza del tasso ed ascoltare il tambureggiare del picchio che cerca nelle cortecce la presenza di piccoli animali che rappresentano la sua dieta preferita. Per godere in pieno della pace e della tranquillità che un ambiente del genere infonde a piene mani la cosa principale è il silenzio. Nell’attraversamento dei fossi fare particolarmente attenzione al terreno scivoloso.

©Temperino Web Agency. Tutti i diritti riservati